Escrursioni in montagna: CAI Agrate Brianza

Chi siamo

La sottosezione di Agrate Brianza del Club Alpino Italiano è stata fondata nel 1976 da un gruppo di amici con lo scopo di far conoscere la montagna in tutti i suoi aspetti, coinvolgendo direttamente tutti coloro che amano la natura.

Oggi il nostro gruppo conta più di 130 soci ed opera nell'ambito del territorio di Agrate Brianza, coinvolgendo la cittadinanza anche con iniziative socio-culturali e sportive.

Cosa facciamo

La MARCIAGRATE NEL VERDE, gara podistica non competitiva con percorsi di 5, 9 e 16 km.
La gara si svolge quasi interamente in uno scenario agreste, tra vivai di essenze arboree locali. Conifere ed aceri di stupende varietà si susseguono tra i campi di Agrate e la vicina frazione di Omate. Una interessante camminata per tutti, uomini, donne, ragazzi e bambini.

La FESTA DELLA CASTAGNA, è per eccellenza l'occasione più importante di contatto con tutti i cittadini.
Una grande festa all'insegna dell'autunno, del fuoco, delle castagne e, naturalmente, un buon bicchiere di vin brulé preparato al momento ed offerto a tutti dal nostro gruppo. La mostra fotografica, la sottoscrizione annuale a premi ed eventi di volta in volta pianificati completano e concludono la Festa della Castagna.

Le SERATE A TEMA, in compagnia di alpinisti o cori alpini; la divulgazione di audiovisivi del CAI e i corsi di escursionismo e sicurezza in montagna sono tra i nostri obiettivi.

Le MANIFESTAZIONI SUL TERRITORIO AGRATESE.
Gli eventi realizzati in collaborazione con le Scuole, il Comune, l'Oratorio ed altre Associazioni sono occasioni di incontro con la cittadinanza e hanno lo scopo di divulgare sia la conoscenza del nostro territorio, sia i sani valori della montagna.

Ma IL NOSTRO SCOPO rimane comunque quello di ANDARE IN MONTAGNA e di portare con noi tutti coloro che la amano.
Per questo il nostro club organizza periodiche escursioni con varie caratteristiche di impegno, dalle più facili, per tutte le famiglie, alle più impegnative, riservate ad escursionisti esperti ed opportunamente preparati.

Se la nostra attività ti può interessare e vuoi unirti a noi, partecipando alle nostre iniziative, non esitare a contattarci o, meglio ancora, vieni a trovarci in sede.

Informazioni

Le escursioni ufficialmente programmate dalla sottosezione CAI di Agrate Brianza hanno uno o più accompagnatori o coordinatori gita (eletti o membri del consiglio direttivo in carica) e sono soci che, a titolo gratuito, operano per il raggiungimento della meta da parte di tutti i partecipanti nelle migliori condizioni di sicurezza.

PARTECIPAZIONE

  • La partecipazione alle escursioni organizzate dalla sezione, previa iscrizione obbligatoria, è aperta sia ai soci del Club Alpino Italiano, sia ai non soci. È comunque consigliabile l'iscrizione al CAI.
  • La partecipazione alle escursioni sociali comporta la conoscenza integrale e l'accettazione incondizionata del programma proposto e l'impegno a rispettare il presente regolamento. Ci si deve attenere ad un comportamento disciplinato nei confronti degli organizzatori e degli altri partecipanti, nel rispetto dei principi civili e dell'etica alpinistica.
  • I minori di anni 18 devono essere accompagnati da una persona maggiorenne (genitore o chi ne fa le veci o con delega firmata dal genitore) regolarmente iscritta alla gita o escursione. L'accompagnatore o il coordinatore dell'escursione possono stabilire, sulla base di proprie valutazioni tecniche o organizzative, di limitare il numero di partecipanti.

ISCRIZIONE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE

  • Agevolazioni sono riservate ai soci CAI e ai giovani.
  • Le iscrizioni alle gite in pullman si ricevono fino all'esaurimento dei posti unite al versamento della quota.
  • Per ragioni organizzative, per le gite in pullman si raccomanda l'iscrizione e il versamento della quota entro il martedì precedente.
  • I soci CAI potranno beneficiare della copertura assicurativa INFORTUNIO e RC, esclusivamente partecipando alle attività sociali organizzate.
  • Per i non soci CAI, alla quota di iscrizione della gita in pullman viene aggiunta un ulteriore quota obbligatoria prevista dalla Sede Centrale, per la copertura assicurativa personale giornaliera del Soccorso Alpino e Infortunio.
  • I non soci CAI che intendono partecipare alle escursioni effettuate dal programma sezionale con mezzi propri devono dare la propria adesione entro le ore 22:00 del venerdì precedente l'escursione, versando la quota obbligatoria Soccorso Alpino e Infortunio.
  • La copertura assicurativa infortunio per i soci e non soci regolarmente iscritti all'escursione ha validità dal luogo di ritrovo al luogo di inizio escursione e viceversa e per tutta la durata dell'escursione nei percorsi ufficiali delle locandine. Non è prevista nessuna copertura dalla propria abitazione al luogo di ritrovo.
  • Non sono ammesse iscrizioni telefoniche e fuori termine.
  • L'iscrizione deve essere effettuata in segreteria entro i termini previsti nel programma dettagliato dell'escursione.
  • Le persone regolarmente iscritte che non si presentano al luogo dell'appuntamento entro l'orario previsto per la partenza non hanno diritto ad alcun rimborso delle quote versate.
  • Si rimborserà la quota versata esclusivamente a fronte di tempestiva comunicazione della rinuncia (al più tardi entro il martedì precedente la gita), in modo che la segreteria abbia la possibilità di permettere di occupare il posto lasciato libero ad un altro partecipante.
  • In caso di annullamento della gita, gli iscritti hanno diritto al rimborso della quota pagata.

OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI

Ciascun partecipante, prima di aderire all'escursione, deve informarsi sulle difficoltà tecniche e valutare l'opportunità di parteciparvi, in base alla propria capacità e condizione fisica.
  • Ogni partecipante deve essere in possesso di attrezzatura tecnica (zaino, scarponcini da trekking, giacca a vento) adeguata alla difficoltà dell'escursione descritte nelle locandine, compreso di pranzo al sacco.
  • Durante l'escursione i partecipanti devono, attenersi in modo scrupoloso alle disposizioni degli accompagnatori o coordinatori gita rimanendo in gruppo possibilmente compatto al seguito degli stessi, evitando così possibili errori di direzione.
  • Osservare un comportamento disciplinato nei confronti degli organizzatori e degli altri partecipanti, nel rispetto con i principi civili e l'etica alpinistica. usando sempre la massima prudenza, evitando di compiere azioni che possono mettere a rischio l'incolumità propria e altrui, collaborando con gli organizzatori per la buona riuscita dell'escursione.
  • Non è possibile effettuare alcuna variazione sul percorso o rimanere al luogo di partenza dell'escursione, la copertura assicurativa è valida solo per i percorsi descritti nelle locandine, ma nel caso si scelga di variare dal percorso stabilito, bisogna avere l'autorizzazione del responsabile dell'escursione, il quale a suo insindacabile giudizio può autorizzare o meno la variazione, nel caso autorizzi, l'organizzazione viene sollevata dalla responsabilità per le persone che seguiranno un percorso diverso da quello stabilito, i quali avranno la sola copertura assicurativa del soccorso alpino come per l'attività individuale.
  • Le variazioni possibili possono essere previste esclusivamente e incluse nella locandina escursione oltre al percorso standard, con ulteriori responsabili di gita.

ORARI E PARTENZE

  • Il ritrovo per la partenza per le gite in pullman avviene, con qualunque tempo, nel luogo e nell'orario indicati dal programma dettagliato dell'escursione, esposto nelle bacheche, salvo diversa comunicazione agli iscritti, i quali possono mettersi in contatto con la segreteria CAI il venerdì precedente l'escursione.
  • Le escursioni con i mezzi propri, possono essere annullate o posticipate in qualsiasi momento a insindacabile giudizio da parte dell'organizzazione. Qualora necessità contingenti o condizioni atmosferiche lo impongano, o apportare variazioni al programma dell'escursione.
  • Alla partenza l'accompagnatore o il coordinatore registrano i presenti verificandone l'iscrizione all'escursione.

CAUSE DI ESCLUSIONE DALL'ESCURSIONE

L'accompagnatore o coordinatore hanno la facoltà di escludere dall'escursione i partecipanti che:

  • siano sprovvisti dell'equipaggiamento minimo necessario, indicato nel programma dell'escursione;
  • non si attengano alle disposizioni date dall'organizzazione;
  • alla presenza di testimoni, decidano di abbandonare il gruppo volontariamente per seguire un percorso diverso da quello stabilito.
L'esclusione dall'escursione comporta la perdita della copertura assicurativa e solleva l'accompagnatore, il coordinatore e la sezione organizzatrice da qualsiasi responsabilità nei confronti delle persone escluse.

EQUIPAGGIAMENTO E RIFUGI

In relazione alle caratteristiche ed alle difficoltà dell'itinerario descritto nelle locandine, si raccomanda di adottare un adeguato equipaggiamento, idoneo alla stagione, al terreno e alle quote altimetriche dei luoghi dell'escursione.
Si raccomanda di portare sempre con se la tessera convalidata del CAI, per poter usufruire delle agevolazioni nei rifugi.
Si rammenta che nei rifugi è d'obbligo usare il sacco-lenzuolo o il sacco a pelo per il pernottamento.
La montagna è un ambiente nel quale vi è l'obiettivo rischio di incidenti e dove un soccorso può non essere disponibile. Con questo concetto, alpinisti ed escursionisti devono essere consci che le attività in montagna sono effettuate a loro rischio e pericolo ed essi stessi sono responsabili della propria sicurezza. Le azioni dei singoli non devono mettere in pericolo altre persone, né danneggiare l'ambiente.

COMPORTAMENTO ED ETICA IN MONTAGNA

Le escursioni nelle Alpi sono tra le attività per il tempo libero più amate. Però una escursione può comportare anche dei pericoli quando si trascurano fattori importanti di rischio, quali valanghe, temporali, ecc... A questo scopo abbiamo di seguito raccolto per voi alcune indicazioni più importanti.

REGOLE PER IL CORRETTO COMPORTAMENTO IN MONTAGNA

  • Verificare l'idoneità fisica
  • Pianificare esattamente ogni gita in montagna, munendosi di mappe e raccogliendo informazioni sul luogo
  • Munirsi di attrezzatura indicata per la montagna
  • Comunicare ad altre persone il percorso e la meta
  • Regolare la velocità in base al grado di allenamento
  • Non lasciare i percorsi segnati
  • Ritornare in caso di cattivo tempo, nebbia o se il percorso diventa troppo difficile
  • In caso di incidente, mantenere la calma, cercare aiuto, segnalare con la luce (6 segnali al minuto), segnalare costantemente e con il cellulare al 112 se vi è campo
  • Mantenere pulite le montagne è un dovere di ogni escursionista

I NOSTRI CONSIGLI

  • Su percorsi attrezzati e vie ferrate assicurate utilizzare sempre imbragatura, set da ferrata e casco protettivo
  • Iniziare ogni escursione al mattino, in modo da avere a disposizione più ore di luce
  • Collaudare in precedenza nuovi scarponi con uscite brevi
  • Usare cerotti antivesciche in anticipo
  • Fare una buona preparazione al tour
  • Raccogliere informazioni sul tempo, evitando eventuali temporali tipici del periodo estivo e facendo attenzione ai bollettini di "rischio valanghe" nel periodo invernale, usando sempre gli attrezzi specifici
  • Non andare in montagna da soli
  • Non deviare dalle escursioni pianificate
  • Bere molto durante le escursioni ed arrampicate
  • Nel dubbio consultare i bollettini del C.N.S.A.S.

ATTREZZATURA

L'equipaggiamento tipo per un'escursione diurna da avere nello zaino è riportato qui di seguito:

  • Abbigliamento: maglione, giacca a vento, impermeabile, guanti, biancheria e maglietta di ricambio, berretto.
  • Vivande
  • Protezioni dagli agenti atmosferici: occhiali, crema solare e stick per le labbra.
  • Articoli vari: guida o cartina, bussola, borraccia, materiali di pronto soccorso.

BUONE PRATICHE IN MONTAGNA

Scarica il PDF

CONTATTI DI EMERGENZA

  • NUMERO UNICO DI EMERGENZA IN EUROPA: 112
  • SOCCORSO ALPINO E EMERGENZA SANITARIA: 118
  • POLIZIA: 113
  • VIGILI DEL FUOCO: 115
Il consiglio direttivo per il triennio 2022-2024 è così costituito

REGGENTE:
Villa Giuseppe

SEGRETARIO:

Albani Simona

TESORERIA e BILANCIO
Montomoli Giovanni

CONSIGLIERI:
Albani Simona
Beltramelli Raul
Ciotola Mauro
Brambilla Dario
Leggieri Bruno
Mauri Gianluigi
Mencarelli Valerio
Missaglia Giovanni
Montomoli Giovanni
Sironi Franco
Villa Giuseppe

TESSERAMENTO E ASSICURAZIONI
Leggieri Bruno

COMMISSIONE ESCURSIONI
Brambilla Dario
Mauri Gianluigi
Mencarelli Valerio
Missaglia Giovanni

GESTIONE SITO WEB
Mauri Gianluigi

GESTIONE SITI SOCIAL
Beltramelli Raul
Ciotola Mauro

GESTIONE MATERIALE TECNICO E BIBLIOTECA
Sironi Franco

DELEGHE
Villa Giuseppe: Rapporti istituzionale e A.R.C.A.
Montomoli Giovanni: Coordinamento manifestazioni C.A.I.

REVISORI DEI CONTI
Brambilla Dario
Leggieri Bruno
Teruzzi Maurizio




I nuovi tesseramenti e i rinnovi per l'anno 2023 si possono effettuare a partire da
martedì 10 Gennaio 2023

- direttamente presso la nostra sede di Via Gian Matteo Ferrario n° 51 ogni venerdì
   dalle ore 21:00 alle 22:30.


-
oppure effettuando il pagamento della relativa quota tramite bonifico bancario col           seguente codice IBAN

                                    IT72Z0844032390000000210522

indicando nella causale del bonifico “Tesseramento 2023 e il nome/nomi  dei soci”

inviando copia del bonifico all’indirizzo 
email: 
caiagrate@caiagrate.it  specificando nella mail i nomi dei soci, la data di nascita e le quote relative a ciascun  nominativo.

Al ricevimento dell’avvenuto pagamento si procederà ad inserire il  rinnovo  nella piattaforma CAI rendendo così l’iscrizione effettiva.

Il bollino per l’anno 2023 verrà poi consegnato direttamente in sede.  
 


Per una nuova iscrizione occorre presentare un documento, fornire una foto  formato tessera, compilare presso la sede un modulo con i dati  anagrafici, compreso il codice fiscale e versare la quota di iscrizione.

I costi del rinnovo della tessera CAI relativi all'anno 2023 sono i  seguenti:
Soci Ordinari:  € 43,00
Soci Familiari: € 22,00

Soci Giovani (minori di anni 18):  € 16,00
Soci Junior (dai 18 ai 25 anni):  € 22,00
Secondo socio giovane dello stesso nucleo familiare:  € 9,00

A  richiesta del socio, indicandolo nella email di accompagnamento, con  un premio aggiuntivo di  € 4,60 sempre da includere nel bonifico, è possibile scegliere il  raddoppio dei massimali previsti dalla polizza base per gli infortuni in “attività  istituzionale”.

 Polizza infortuni Base:
- Caso di morte:                        €  55.000
- Invalidità permanente:          €  80.000
- Rimborso spese di cura:       €    2.000 (Franchigia € 200)  

Sempre a  richiesta del socio, è possibile stipulare la copertura  assicurativa per  R.C. e infortuni nel caso in cui il socio svolga "attività  personale". Questa adesione però può essere fatta solo in sede.

 Ricordiamo a tutti i soci di rinnovare il tesseramento entro il 31 Marzo per fruire della continuità assicurativa senza alcuna maggiorazione.


Associarsi al CAI da diritto a
:

  • partecipare ai nostri corsi, escursioni e iniziative;
  • usufruire della biblioteca della sezione (libri, guide e cartine);
  • usufruire di materiale alpinistico (ramponi, piccozze e caschi, secondo la disponoibilità);
  • ricevere la rivista Montagne 360;
  • usufruire di sconti e trattamenti agevolati nei rifugi di proprietà del Club Alpino Italiano e delle altre associazioni aderenti all'UIAA, sia in Italia, sia all'estero;
  • beneficiare del soccorso alpino gratuito: recupero con mezzi particolari in Italia e all'estero;
  • beneficiare della copertura RC e infortunio per tutte le attività che il CAI Agrate promuove.

I Soci di altra Sezione possono rinnovare al CAI Agrate comunicando alla  precedente sezione l'intenzione di trasferirsi ad un'altra sede.